Museo Agorà Orsi Coppini

Museo Agorà Orsi Coppini - Arca della Cultura - Coppini Arte Olearia
Museo Agorà Orsi Coppini d'arte Olearia

IL MUSEO AGORÀ ORSI COPPINI - MUSEO D'ARTE OLEARIA

 

Il nostro territorio per noi è importante. Pertanto nel 2009 abbiamo realizzato il Museo Agorà Orsi Coppini - Arca della Cultura, un Museo d’Arte Olearia allestito in un ex-caseificio dell’800 per la produzione del parmigiano reggiano, recuperato con restauro conservativo.

Il Museo Agorà Orsi Coppini riporta finalmente l'ulivo nel parmense, una zona da sempre vocata all'agroalimentare, dove prende forma da un'idea-mondo che associa il coltivare al conoscere, l'amore per la natura all'amore per il sapere e per l'uomo. Un Museo che mostra la nostra passione per l’ulivo, l’albero sacro in tutte le civiltà, simbolo di pace e dialogo, fonte di sostentamento, sapore, cura del corpo e dello spirito, luce.

"Conoscere per amare", così nasce l'idea della famiglia Coppini di diffondere la conoscenza di un prodotto e di un mondo che è arte, Arte Olearia appunto, la cui aura illumina la storia, dalla mitologia più antica fino ai giorni nostri. I popoli del Mediterraneo hanno acquisito la civiltà anche grazie all'olio di oliva. Il nostro compito è quello di veicolare questa cultura. L'Italia è un paese fondato sull'olio: il simbolo stesso della Repubblica Italiana è un ramo d'ulivo. E diverse religioni hanno basato sull'olio e l'ulivo la loro forza espressiva.

Il podere Fieniletto, l'antico caseificio per il parmigiano reggiano, e la Food Valley diventano scenografie per una nuova arte, che fa ritorno qui dal lontano XII secolo con un percorso emozionale in cui l'olio extravergine di oliva diventa logos, parola, cultura che si può assaporare e traduce in esperienza diretta un sapere di generazioni.

 

UN AGORÀ TRA GLI ULIVI 

 

L'agorà può ospitare fino a 500 persone a sedere, su tre livelli di gradoni, teatro all’aperto in un parco naturale, unico nel suo genere in un comprensorio davvero vasto, attrezzato con le più nuove tecnologie e servizi, per tavole rotonde, conferenze, concerti, spettacoli ed eventi anche di altissimo livello. Un luogo in cui condividere con i nostri Estimatori l'amore per la bellezza, l'arte e la cultura; un laboratorio di incontri, per conoscere sempre più e sempre meglio gli Estimatori dell'Extravergine al t.o.p. (Tracciabilità Origine Prodotto).

Un luogo di condivisione, quindi, ma anche una fucina di idee per la lotta alla mediocrità e alla sofisticazione alimentare, un palcoscenico da cui lanciare proposte nuove o nuovi eventi che possano nutrire la mente e lo spirito. Ecco ciò che ci aspettiamo da questo spazio privilegiato e davvero unico.

È qui che si svolge la premiazione dei vincitori nel premio "L'Albero d'Argento per Qualità nelle Arti" organizzato dalla famiglia Coppini nell'ambito del progetto "Nutrire il pianeta" di arte e cultura.

SALA CONFERENZE

 

All’interno del Museo  è ospitata una sala conferenze con circa 100 posti a sedere, arredata con poltroncine imbottite costruite con criteri di sostenibilità ambientale, in materiale riciclabile al 100%. L'acustica della sala è stata studiata da professionisti abilitati al fine di ottimizzare l'ascolto di conferenze, proiezioni o lezioni, permettendo ai relatori la scelta di utilizzare o meno l'impianto di amplificazione.

Dotata delle migliori tecnologie audio-video e di ogni possibilità di registrazione, trasmissione, interattività online e videoconferenze, gestite con il supporto diretto dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, rappresenta un servizio d’eccellenza e d’avanguardia per convegni, seminari, conferenze, corsi di cucina in un ambiente insolito, naturale ma allo stesso tempo dotato di ogni comfort, servizi e tecnologia.

La sala conferenza su richiesta può offrire alla sua clientela un sistema di videoconferenza multipunto, tramite sistema Adobe Breeze, per trasmettere gli eventi in diretta web. La tecnologia utilizzata per chi riceve la videoconferenza è quella Flash di Adobe. Il formato Flash è agevolmente accessibile dai principali sistemi operativi e browser e non richiede l'installazione di applicazioni esterne o di infrastrutture dedicate da parte dello spettatore interattivo o semplicemente passivo.

Oltre a trasmettere in diretta gli eventi, questi possono essere registrati e pubblicati sul sito o su un video portale per una consultazione e visualizzazione successiva (on demand) e possono essere montati in formato con indice navigabile.

ORARI E CONTATTI

 

Visita guidata gratuita il sabato dalle 15,00 alle 18,00 e la domenica dalle  10,00 alle 13,00 e 15,00 alle 18,00. Negli altri giorni solo su prenotazione telefonando allo 0521 877627 dal lunedì al venerdì tra le 10.00 e le 18.00. La struttura è accessibile e attrezzata per i visitatori con disabilità motoria.

Per informazioni potete scriverci all'e-mail: museo@coppini.it

 

Per raggiungerci

Via Bruno Ferrari, 3 San Secondo Parmense (PR).

GPS: 44.918113,10.225077